Robot Aspirapolvere | Utilità e metodi di scelta

Robot Aspirapolvere | Utilità e metodi di scelta

Robot Aspirapolvere | Perchè acquistarlo e come sceglierlo...

Fare le pulizie di casa è sempre una faccenda faticosa e noiosa che molto spesso porta a rimandarle in attesa di momenti migliori in cui trovare l’ispirazione.
Ovviamente questo porterà ad un accumulo di lavoro che renderà tutto ancora più difficile e probabilmente impegnerà interi weekend per completare le pulizie arretrate. 
 
Ma se questi weekend anziché impegnarli per le pulizie di casa li sfruttassi facendo qualcosa di più creativo e divertente, magari insieme alla tua famiglia? Non sarebbe stupendo? Decisamente si, ma come riuscirci?
La regola base rimane sempre e comunque quella di utilizzare la propria forza di volontà per mettere in pratica il famoso aforisma: “Non rimandare a domani quelli che potresti fare oggi”.
Per molte persone però è proprio questo il problema! La grande forza di volontà che solitamente si ha, magicamente sparisce quando si tratta di dover fare le pulizie di casa 😉

PERCHE’ ACQUISTARE un Robot Aspirapolvere

Strumenti innovativi ed all’avanguardia come i Robot Aspirapolvere vengono in nostro aiuto per trasformare il tempo solitamente impiegato per la pulizia di casa, in tempo libero da sfruttare per rendere felice la nostra famiglia.

Ma come può un Robot Aspirapolvere dare un così grande vantaggio? 
Prova solo a pensare di avere qualcuno che ogni giorno esegua una pulizia totale dei tuoi pavimenti e tappeti, raccogliendo tutta la polvere e la sporcizia che si accumula su di essi…farebbe si che ogni giorno si presenti sempre meno polvere e sporcizia da raccogliere, così non dovrai più farlo tu, tutto in una volta, nei weekend 😉
Solo in questo modo, i Robot Aspirapolvere permettono di recuperare molto tempo e molte energie, ma non è finita! Da questa attività di pulizia costante, se ne ricava un’ulteriore vantaggio implicito che farà risparmiare ancora altro tempo e fatica. 
Il mantenimento costante dei pavimenti puliti infatti, comporta un annullamento dello spostamento di polvere negli ambienti di casa e di conseguenza un minor deposito di polvere anche sugli arredamenti (mobili, divani ecc..). Ecco che in questo modo anche le operazioni di spolvero diventeranno meno onerose e più veloci. 
Anche la qualità dell’aria subirà un netto miglioramento, in quanto meno polvere ci sarà in circolazione più pulita e respirabile sarà anche l’aria di casa.
COME SCEGLIERE il robot adatto alle nostre esigenze
 
Molto bene, ora che abbiamo scoperto la grande utilità dei Robot Aspirapolvere, è il momento di scegliere quello più adatto alle tue esigenze… 
Ma come fare visto che i modelli sul mercato sono così tanti? Ci sono io qui apposta, ovvio 😉
 
Per prima cosa vedremo i parametri principali da considerare e valutare. Alla fine dell’articolo invece troverai una tabella con indicato la scelta di robot ideale per tipologia di ambiente.  
Parametri da valutare per un acquisto corretto:
  1. Tecnologia di navigazione basata sull’ambiente da pulire
  2. Potenza e qualità dell’aspirazione
  3.  Struttura del robot
  4. Accessori

1. Tecnologia di navigazione basata sull’ambiente da pulire

Prima di tutto, per un acquisto corretto, è necessario determinare su che tipo di ambiente dovrà lavorare il robot. Questo perché permetterà di fare già una prima selezione basata sulla tecnologia di navigazione. 

A seconda infatti dell’ambiente da trattare, il sistema può essere più o meno idoneo al raggiungimento di uno stato di pulizia completo.
Più che per il loro prezzo quindi, preferisco classificare i robot in tre categorie basate sulla tecnologia di navigazione utilizzata.
Esistono infatti tre sistemi di avanzamento che vedremo nel dettaglio su quali tipi di ambienti funzionano meglio:
  • navigazione casuale
  • navigazione intelligente
  • navigazione con mappatura
La navigazione con mappatura è sicuramente la più performante in qualsiasi tipo di ambiente. Questo perché permette al robot di ricoprire in autonomia tutta la superficie, grande o piccola che sia, senza tralasciare neanche un angolino. Grazie a telecamere o sensori laser integrati, il robot effettuerà una mappatura completa dell’ambiente da pulire. Questo gli permetterà di sapere durante la sessione di lavoro, dove è già passato e dove dirigersi per completare le zone ancora da pulire.
I robot che utilizzano questa tecnologia garantiscono una pulizia completa di tutte le zone di casa, indipendentemente dalla grandezza e complessità delle stanze. Ovviamente per chi ha bisogno di pulire ambienti grandi più di 100 mq, in open space o in multi-stanza, la mappatura è l’unica tecnologia che permette al robot di pulire completamente tutte le zone in autonomia.
Se dovesse infatti succedere che il robot si scarichi durante la sessione di lavoro, con tutti i tipi di navigazione tornerebbe alla base di ricarica, ma una volta ricaricato, solo con la mappatura riprenderebbe la pulizia dal punto esatto dove l’aveva interrotta.
La navigazione intelligente è una tecnologia adattiva che su ambienti fino a 150 mq con al massimo 2 o 3 stanze, garantisce una copertura in autonomia del 98% della superficie.
Voglio fare una precisazione: i robot che utilizzano questa tecnologia, possono essere utilizzati anche su ambienti più grandi, ma dovranno essere posizionati manualmente sulle zone e nelle stanze che risultano non raggiungibili in autonomia.
La navigazione intelligente quindi non utilizza la mappatura dell’ambiente per indicare al robot dove dirigersi, ma un sistema di avanzamento casuale potenziato che permette al robot, durante il suo avanzamento, di riconoscere e seguire i perimetri dei muri, gli angoli dei mobili e punti dove sono richiesti più passaggi di aspirazione.

Inutile dire quindi che il sistema di navigazione casuale, è la tecnologia più basilare. I robot che utilizzano questa tecnologia sono adatti alla pulizia di singole stanze e non particolarmente grandi. Seguendo infatti uno schema casuale, potrebbe verificarsi la sessione di lavoro in cui il robot passa più volte sullo stesso punto, tralasciandone magari altri. In una stanza piccola questo potrebbe essere irrilevante in quanto prima o poi passerà anche sopra i punti non puliti in precedenza, ma in ambienti più complessi risulterebbe inefficiente.

2. Potenza e qualità dell’aspirazione

Bene, una volta definita la tecnologia di navigazione da utilizzare, va valutata la potenza e qualità di aspirazione.

Combinate insieme queste due componenti (navigazione ed aspirazione) determinano le fasce di prezzo dei robot.
Potremmo quindi dire che a parità di sistema di avanzamento, la qualità dell’aspirazione determina la principale variazione di prezzo tra un robot e l’altro. Ad esempio se un robot costa 300€ ed un’altro robot con uguale sistema di navigazione costa 600€, molto probabilmente quest’ultimo avrà una potenza e qualità di aspirazione raddoppiata. 
Oltre alla potenza aspirante, solitamente i robot presentano anche delle spazzole rotanti che sollevando lo sporco permettono un’aspirazione più a fondo. Anche la conformazione di queste spazzole, ed i sistemi che utilizzano, determinano una qualità di pulizia diversa.
In questo senso, i sistemi di pulizia e aspirazione adottati da “iRobot Roomba” e “Neato Botvac”, sono i più performanti.
In base poi alla struttura del robot, le spazzole di raccolta sono poste al centro del corpo (nel caso di robot tondi) o lungo la parte anteriore (nel caso di robot con forma a D). 
3. Struttura del robot
 
Altra caratteristica quindi da considerare, è la struttura del robot. 
Solitamente i robot con struttura a D sono più adatti ad ambienti ampi e liberi da troppi ingombri. Grazie poi all’aspirazione frontale raggiungono molto bene gli angoli delle stanze. 
La struttura tonda invece fa si che il robot si comporti molto bene anche in ambienti con presenza di ingombri, ma faccia fatica ad arrivare agli angoli delle stanze. Ecco allora che per una struttura tonda è molto importante che il robot presenti un’ulteriore spazzola frontale che permetta di convogliare lo sporco laterale verso l’aspirazione principale posta al centro.  
Queste appena viste sono le caratteristiche principali da considerare per acquistare il robot aspirapolvere adatto alla tua casa.
 
4. Accessori
 
Ci sono poi altre finezze che potrebbero interessarti come la possibilità di controllo remoto del robot o i muri virtuali
Con il Wifi hai la possibilità di avviare e controllare il tuo robot da qualunque luogo ti trovi tramite la sua applicazione ed appunto una connessione (questa funzione è presente in quasi tutti i nuovi modelli di robot).
Il muro virtuale invece è un’utilità che permette di escludere delle zone in cui non vogliamo che il nostro robot agisca. 
Per i robot senza mappatura, il muro virtuale è praticamente una torretta posizionata sul pavimento che tramite infrarossi delimita un’area oltre la quale il nostro robot non andrà. 
Per i robot con mappatura invece, il muro virtuale potrà essere impostato direttamente dall’applicazione selezionando le aree da pulire e quali no.
Molto bene, dopo averti esposto i parametri di scelta per ottenere il robot più adatto alla tua casa, voglio semplificarti ulteriormente la fatica della scelta del prodotto.
Dopo un’accurata ricerca, ho preparato la tabella qui sotto, dove indico il robot più adatto alla pulizia autonoma di un determinato ambiente valutando anche il rapporto qualità/prezzo.
(Ovviamente i robot adatti agli ambienti più grandi vanno bene anche per quelli più piccoli, ma non viceversa)

Ambiente Piccolo
[Con presenza di ingombri]

(navigazione intelligente)

Ambiente Piccolo
[Privo di eccessivi ingombri]

(navigazione casuale)

Ambiente medio | non complesso
[2/3 stanze per max 150 mq]

(navigazione intelligente)

Ambiente medio | complesso
[multi-stanza]

(navigazione con mappatura)

Ambiente Grande | complesso
[ampio e multi-stanza]

(navigazione con mappatura)

Ambiente Grande | complesso
[multi-stanza con ingombri]

(navigazione con mappatura)

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi canali social preferiti…

Ricordati poi di farmi sapere anche tu cosa ne pensi (lasciando un commento nell’apposita sezione) e di iscriverti alla newsletter di SpeseInFamiglia (nella sezione in fondo alla pagina), per rimanere sempre informato sui prodotti del momento utili alla famiglia…

Scopri ora gli altri prodotti consigliati da SpeseInFamiglia cliccando qui